ONG - Portiamo le periferie al centro    

Voci dal campo: Kenya I 15.07.22 Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili

Share

Kenya 15.07.22

Voci dal campo: Giulia Gianelli - Responsabile Progetto BY YOUTH SIDE!

“Ogni 15 luglio, dal 2014, ricorre la Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili, indetta dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per celebrare e divulgare l’importanza di fornire ai giovani competenze utili per l’occupazione, per un lavoro dignitoso e per lo sviluppo dell’imprenditorialità, ma non solo. Questa giornata celebra sì le competenze e le capacità di ragazze e ragazzi, ma ha anche la responsabilità di attirare l’attenzione sulle disparità di opportunità per le nuove generazioni, sulla mancanza di accesso alle informazioni, sulle possibilità che spesso ci sono, ma altrettanto spesso vengono negate.

Siamo in Kenya e, più nello specifico a Machakos, città capoluogo dell’omonima contea che dista circa 60 km dalla capitale Nairobi. Machakos conta circa 150.000 abitanti, è una città cosmopolita, sede di un’importante università, crocevia di persone (ed in particolare di giovani) provenienti da tutto il Kenya ma che qui trovano opportunità lavorative e un rapido collegamento con la capitale.

Da un punto di vista economico e di opportunità, Machakos è sicuramente una contea sulla cresta dell’onda in questo momento ma, spesso, il prezzo da pagare a livello sociale è alto, soprattutto per giovani, donne e per le fasce di popolazione più vulnerabili, rientrando tra le contee con maggior incremento di infezioni da HIV tra gli adolescenti e che registrano un’elevata incidenza di violenza di genere, di gravidanze precoci e di abbandono scolastico.

By youth side! Servizi di salute inclusivi per i giovani nella lotta all’HIV. Come racconta il nome stesso del progetto: dalla parte dei giovani, è la risposta che NO ONE OUT, con la partecipazione di DEK (Deaf Empowerment Kenya), MMI (Medicus Mundi Italia) e l’Università di Verona, sta cercando di dare a queste problematiche.

Il progetto, finanziato da AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo) e lanciato ufficialmente il 24 giugno scorso, vede come beneficiari, ma allo stesso tempo protagonisti, giovani dai 10 ai 24 anni, operatori del sistema sanitario nazionale, insegnanti delle scuole pubbliche di quattro sub contee che non toccano solo l’area metropolitana di Machakos, ma anche aree rurali come Kathiani, Kangundo e Mwala.

Una delle aree su cui il progetto si sta sviluppando e intervenendo è la lotta allo stigma e alla discriminazione di persone HIV positive. Ed è proprio in questo contesto che NO ONE OUT ha incontrato sulla sua strada Benedict Kaindi: un uomo di esperienza, insegnante di scienze in pensione e, ad oggi, presidente di KENEPOTE Machakos.

KENEPOTE - letteralmente Kenya Network of Positive Teachers - nasce a Machakos nel 2008 grazie a cinque persone, cinque insegnanti HIV positivi, che fin da subito hanno creduto di poter far qualcosa non solo per sé stessi e per i propri diritti in quanto facenti parte di una categoria discriminata, ma soprattutto per i propri studenti.

Dice Kaindi: “All’inizio la grande sfida è stata anche solo trovare un luogo dove incontrarsi, non avevamo nemmeno una stanza e l’unico posto disponibile era l’ospedale di Machakos”. Succede però che nel 2015 il TSC (Teacher Service Commission) di Nairobi si accorga di questo piccolo gruppo di insegnanti, decidendo di mettere a loro disposizione gratuitamente una stanza per le riunioni. Questa stanza esiste ancora oggi.

Nel frattempo il gruppo cresce e nel 2015 si contano 11 membri. Iniziano le riunioni aperte al pubblico, organizzate durante eventi come lo “Sport Teachers Day’’ e il “Prize Giving Day”. Il numero degli insegnanti che aderiscono a KENEPOTE continua a crescere, arrivando al numero attuale di 32, così anche la richiesta della loro presenza nelle scuole pubbliche cresce di pari passo.

È chiaro che il contributo che Kaindi e i colleghi di KENEPOTE possono dare nelle scuole è inestimabile: parlare con gli studenti, condividere la propria esperienza, implementare sessioni di educazione sessuale e diritti riproduttivi è un valore aggiunto e risponde ad una grande emergenza: i giovani studenti e le giovani studentesse non hanno conoscenze in materia perché manca l’informazione.

E chi meglio degli stessi insegnanti può aiutare a colmare questo vuoto? Chi meglio di loro può fare da ponte tra giovani, comunità, istituzioni e associazioni di cooperazione? Quello che KENEPOTE sta facendo a Machakos e che NO ONE OUT ha deciso di valorizzare e mettere in risalto, è cercare di unire tutti questi frammenti di una società che è ancora impreparata e spesso ostile al tema HIV.

Mi sento di dire che celebrare la giornata mondiale delle competenze giovanili parlando di un gruppo di insegnanti che sta mettendo a disposizione la propria esperienza per far crescere consapevolezza, informazione e quindi competenze negli studenti e nelle studentesse che incontrano e che incontreranno sul loro cammino, è una grande dimostrazione di umanità, di generosità, di reale dimostrazione di cosa significhi davvero essere insegnante, non come chi detiene gelosamente il sapere, ma come chi sacrifica qualcosa di sè per fare migliorare, emergere, valorizzare l'altro, che magari non dispone ancora di tutti gli strumenti per poterlo fare in autonomia. È importante e allo stesso tempo un onore contribuire, anche in piccola parte, a far sì che tutto questo continui a realizzarsi.

By youth side, quindi. Sempre!”

 Photo: Benedict KaindiWhatsApp Image 2022 07 14 at 10.24.22

Altre news

logo_w.png

ONG - Portiamo le periferie al centro

NO ONE OUT

Via Collebeato, 26
25127 Brescia, Italia
Telefono: +39 030 6950381

E-mail: nooneout@nooneout.org

Cellulare: +39 351 8959897 (solo Whatsapp - Iscriviti gratuitamente per rimanere aggiornato: salva il numero nella tua rubrica e mandaci un messaggio con: "nome+cognome+iscrivimi")

Codice Fiscale: 80012670172


Iscritta al Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Brescia al n°57 - Iscritta all'Elenco delle Organizzazioni della Società Civile dell'AICS con decreto n°2016/337/000273/4 del 04/04/2016 e con decreto n° 3/2021 del 28/01/2021 - ONLUS come previsto dal D.L. 460/1997 e dal D. L. 125/2014

Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato.